Storia reggina

LA LIQUILCHIMICA DI SALINE JONICHE, UN PO’ DI STORIA

LA LIQUILCHIMICA DI SALINE JONICHE, UN PO’ DI STORIA

 La ex Liquichimica Biosintesi è un gruppo di insediamenti industriali che sorgono a ridosso della Strada Statale Jonica 106 a Saline Joniche, frazione costiera del comune di Montebello Jonico nella città metropolitana di Reggio Calabria. Il  complesso industriale include al suo interno il porto di Saline Joniche e l’Oasi naturale del Pantano di Saline Joniche. L’ecomostro della(…)

Leggi di più

LA STORIA DELLE OFFICINE GRANDI RIPARAZIONI DI SALINE JONICHE

LA STORIA DELLE OFFICINE GRANDI RIPARAZIONI DI SALINE JONICHE

 Le Officine Grandi Riparazioni di Saline Joniche erano uno stabilimento per la manutenzione dei veicoli elettrici delle Ferrovie dello Stato. Ubicato nella frazione, appunto, di Saline Joniche nel comune di Montebello Jonico in provincia di Reggio Calabria. Il progetto dell’impianto fu concepito nell’ambito del faraonico piano di investimenti previsti per l’industrializzazione della Calabria negli anni settanta. Nel 1976 fu avviata la costruzione dell’impianto all’interno di un polo(…)

Leggi di più

LE O.ME.CA., CENNI STORICI

LE O.ME.CA., CENNI STORICI

 Le Officine Meccaniche Calabresi (O.ME.CA.) vennero fondate nel 1961, dalla Finmeccanica. Questa azienda metalmeccanica nacque nell’ambito di quell’operazione di decentramento produttivo voluta dai governi del tempo per dare sviluppo all’occupazione nel Mezzogiorno. Ubicata in località Torre Lupo, nel rione Gebbione, a sud del centro cittadino di Reggio Calabria, è specializzata nella costruzione di materiale rotabile(…)

Leggi di più

ECCELLENZE REGGINE: BIBLIOTECA COMUNALE “PIETREO DE NAVA”

ECCELLENZE REGGINE: BIBLIOTECA COMUNALE “PIETREO DE NAVA”

   Con la denominazione di “Regia Biblioteca Ferdinandiana“, la Biblioteca Comunale di Reggio Calabria è una delle più antiche ed importanti della Calabria, fu istituita con decreto il 31 marzo 1818 in omaggio al sovrano Ferdinando I di Borbone, che dopo la seconda Restaurazione, accogliendo la richiesta del Sindaco e del Decurionato reggino, istituì un(…)

Leggi di più

STORIA REGGINA: L’AFFONDAMENTO DEL PIROSCAFO “VERONA”

STORIA REGGINA: L’AFFONDAMENTO DEL PIROSCAFO “VERONA”

 Il piroscafo Verona fu costruito nei cantieri navali Workman, Clark & Co. Ltd di Belfast nel 1908, e fu poi iscritto nei registri della Navigazione Generale Italiana di Genova ed impiegato dalla Regia Marina Italiana.Questa nave rientra nei tragici racconti dei libri di storia relativi all’affondamento di numerosi piroscafi nello Stretto di Messina, avvenuti tra(…)

Leggi di più

STORIA REGGINA: IL CONTRABBANDO DEL SALE DELLE “BAGNAROTE”

STORIA REGGINA: IL CONTRABBANDO DEL SALE DELLE “BAGNAROTE”

 Al tempo del governo fascista e dopo il secondo conflitto mondiale fino agli anni Sessanta, il sale, il diffuso elemento per la cucina e per il nostro stesso nutrimento, rientrava fra i generi di monopolio la cui vendita era di competenza e controllo dello Stato. Per questo motivo quello presente nelle saline siciliane non si(…)

Leggi di più

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II  ALLA CITTADINANZA DI REGGIO CALABRIA

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II ALLA CITTADINANZA DI REGGIO CALABRIA

 Desidero manifestare il mio sincero ringraziamento al signor ministro, al presidente del consiglio regionale e al signor sindaco per le elevate parole che mi hanno rivolto e per le nobili espressioni con le quali hanno accolto il mio arrivo in questa meravigliosa città. Ringrazio soprattutto voi qui presenti, cittadini di Reggio Calabria, per l’entusiasmo che(…)

Leggi di più

STORIA REGGINA: LA GIUDECCA

STORIA REGGINA: LA GIUDECCA

 I primi nuclei di Ebrei che si insediarono a Reggio occuparono un loro quartiere fuori dalle mura nella parte nord ed inferiore della città.  La porta detta Anzana, che collegava con la marina, era l’unico varco verso l’esterno.  Ai primi scarsi nuclei, altri si unirono formando comunità numerose e ben organizzate. Oltre a contribuire all’espansione industriale(…)

Leggi di più

LA PRIMA BIBBIA FU STAMPATA A REGGIO CALABRIA

LA PRIMA BIBBIA FU STAMPATA A REGGIO CALABRIA

 Per la sua posizione geografica di ponte fra Oriente e Occidente, il Sud Italia è stato fra le prime terre del continente europeo ad annoverare la presenza di comunità ebraiche fin dal tempo dell’Impero Romano. In Calabria sono diverse le destinazioni d’interesse ebraico: dai resti della sinagoga di Bova Marina (risalente al IV secolo e costituente la più antica(…)

Leggi di più

OSPEDALE CIVICO DI REGGIO CALABRIA: LA STORIA

OSPEDALE CIVICO DI REGGIO CALABRIA: LA STORIA

 Le origini del civico ospedale di Reggio Calabria sono antiche infatti le prime indicazioni di un ospedale risalgono al ‘500 e le relative documentazioni provengono dalle relazioni delle viste pastorali di Annibale D’Afflitto vescovo della città dal 1593 al 1638. A quel tempo Reggio poteva contare su due ospedali: di San Gregorio e di Santa(…)

Leggi di più

BELLEZZE DI REGGIO: LA STATUA ALL’UNITA’ D’ITALIA

BELLEZZE DI REGGIO: LA STATUA ALL’UNITA’ D’ITALIA

 Il monumento all’Unità d’Italia sorge al centro Piazza Vittorio Emanuele II al centro di Reggio Calabria. Per la presenza di tale monumento la piazza è usualmente conosciuta come Piazza Italia. Il manufatto, posto a ricordo dei martiri del 2 settembre 1847 caduti insieme a molti altri che si ribellarono ai Borboni, è costituito da una statua(…)

Leggi di più

LE PIAZZE DI REGGIO: PIAZZA VITTORIO EMANUELE II

LE PIAZZE DI REGGIO: PIAZZA VITTORIO EMANUELE II

 Piazza Vittorio Emanuele II o come conosciuta dai reggini Piazza Italia lega la sua storia alle vicende di Reggio perlomeno quelle degli ultimi 5 secoli. E’ la piazza più importante di Reggio Calabria, il cuore politico-amministrativo del territorio reggino. Ha una pianta di forma quadrata, con il lato sud orientale che apre sul Corso Garibaldi e su di essa si affacciano(…)

Leggi di più

I BORGHI REGGINI: ARMO, UN PO’ DI STORIA

I BORGHI REGGINI: ARMO, UN PO’ DI STORIA

 Armo è una frazione del comune di Reggio Calabria abitata da circa 250 anime arroccata nell’entroterra collinare della zona sud della città a ridosso del monte San Demetrio ad un’altitudine di circa 350 m s..l.m. Nell’antico dialetto calabrese, la parola “armo” significa “rupe” o “sperone“. È un borgo di antica fondazione con alle spalle una lunga(…)

Leggi di più

I QUARTIERI DI REGGIO: SANTA CATERINA, UN PO’ DI STORIA

I QUARTIERI DI REGGIO: SANTA CATERINA, UN PO’ DI STORIA

 Santa Caterina è uno dei quartieri residenziali e tra i più popolosi del Comune di Reggio Calabria. Situato nella parte nord della città, confina con i quartieri di Pentimele, Vito e San Brunello. Prende il nome dalla Chiesa parrocchiale di Santa Caterina d’Alessandria il cui culto si diffuse in tutto il bacino del Mediterraneo fin dai primi(…)

Leggi di più

REGGIO: DA DOVE DERIVA IL NOME DEL QUARTIERE “CICCARELLO”?

REGGIO: DA DOVE DERIVA IL NOME DEL QUARTIERE “CICCARELLO”?

 L’origine del toponimo Ciccarello risale probabilmente al 18° secolo. A quel tempo vi era una via lunga poco meno di un chilometro e larga 2 metri e mezzo che dalla strada di San Giorgio portava alla sponda destra del torrente Sant’Agata. Questa strada passava dinanzi al mulino di un tale Francesco conosciuto da tutti con il diminutivo(…)

Leggi di più

LA CALABRIA: CENNI STORICI

LA CALABRIA: CENNI STORICI

 La presenza dell’uomo in Calabria fin dai primordi è provata da numerose testimonianze. Un primo documenti del periodo neandertaliano (300.000-600.00 anni fa) lo incontriamo a Scalea, in provincia di Cosenza, nella grotta di Torre Talao, dove sono state ritrovate abbondanti schegge di selce e fauna fossile. Un’altra testimonianza che vale la pena ricordare, di notevole(…)

Leggi di più

LE CHIESE REGGINE: CHIESA DELLA MADONNA DEI POVERI

LE CHIESE REGGINE: CHIESA DELLA MADONNA DEI POVERI

 La chiesa della Madonna dei Poveri, comunemente conosciuta come a Krèsiê Pipi nel quartiere Trabocchetto, è il più antico edificio cristiano esistente nella città di Reggio Calabria. Originariamente il luogo di culto, dedicato al Santissimo Salvatore, fu edificato probabilmente nel corso del X secolo. Fu una parrocchia succursale della Cattolica dei Greci allora unica del centro cittadino ed(…)

Leggi di più

L’ARRESTO DEL BRIGANTE MUSOLINO DAL DIARIO DEL CARABINIERE AMERIGO  FELIZIANI

L’ARRESTO DEL BRIGANTE MUSOLINO DAL DIARIO DEL CARABINIERE AMERIGO FELIZIANI

 Amerigo Feliziani nasce il 2 luglio 1877 nella frazione di Collelungo del Comune di Baschi (Terni). Da sempre animato dal desiderio di entrare nell’Arma dei Regi Carabinieri, riesce a realizzarlo nel 1898. In servizio ad Acqualagna (Pesaro-Urbino), Feliziani ha l’occasione di compiere una mirabile operazione di servizio che si conclude con l’arresto del brigante calabrese Giuseppe Musolino, che(…)

Leggi di più

STORIA E CURIOSITA’ DELLO STADIO ORESTE GRANILLO DI REGGIO CALABRIA

STORIA E CURIOSITA’ DELLO STADIO ORESTE GRANILLO DI REGGIO CALABRIA

 Il primo stadio per capienza della Calabria è l’Oreste Granillo ubicato tra la Piazza della Pace e la via Galileo Galilei nella zona sud del centro cittadino di Reggio Calabria. Di proprietà del Comune, ha la struttura suddivisa in quattro tribune (nord ,sud, est e ovest) di cui una coperta (Ovest). Le gradinate hanno una(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: LA RIUNIFICAZIONE DEL MERIDIONE: IL REGNO DELLE DUE SICILIE E IL SISTEMA MONETARIO

STORIA DI REGGIO: LA RIUNIFICAZIONE DEL MERIDIONE: IL REGNO DELLE DUE SICILIE E IL SISTEMA MONETARIO

 Prima di designare come proprio erede al trono di Napoli Renato, la regina Giovanna II aveva chiesto aiuto contro Luigi III, nel 1420, ad Alfonso d’Aragona. Alfonso fu poi allontanato quando la regina si riavvicinò a Luigi III e nuovamente reintegrato come erede nel 1433. Nel 1435, alla morte della sovrana, Alfonso cercò di impadronirsi(…)

Leggi di più

LA PRIMA MONETA REGGINA

LA PRIMA MONETA REGGINA

 La prima emissione monetale di Rhegion, testimoniata da pochi esemplari di cui uno solo assolutamente certo, si data intorno al 510 a.C. Si tratta di dracme d’argento incuse di peso calcidese (lo standard oscilla, a quell’epoca, tra 5,6 e 5,8 gr), che presentano come tipo un toro a volto umano inginocchiato, con in alto una(…)

Leggi di più

AEROPORTO DI REGGIO CALABRIA: UN PO’ DI STORIA

AEROPORTO DI REGGIO CALABRIA: UN PO’ DI STORIA

 L’Aeroporto di Reggio Calabria (o Aeroporto dello Stretto), è intitolato all’aviatore di Placanica, eroe della Regia Aeronautica, Tito Minniti, trucidato durante la guerra d’Etiopia. E’ il secondo aeroporto della regione per numero di passeggeri dopo Lamezia Terme ed è stato il primo costruito in Calabria. La sua prima pista fu completata nel 1939 ed aveva finalità militari(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: ENRICO VI

STORIA DI REGGIO: ENRICO VI

 Il regno normanno, nato come “anomalia”, rimase tale per tutta la sua durata. Pur essendo teoricamente un feudo del papa di Roma, il regno di Sicilia riuscì a mantenersi autonomo rispetto alla politica papale. Il suo sistema monetale si poneva come un mondo a parte rispetto al resto d’Europa e del Mediterraneo, punto d’incontro tra(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: COSTANTE II A REGGIO E LA COSTITUZIONE DEL THEMA DI CALABRIA

STORIA DI REGGIO: COSTANTE II A REGGIO E LA COSTITUZIONE DEL THEMA DI CALABRIA

 L’invasione longobarda si era manifestata durante il regno di Giustino II, e sotto Maurizio Tiberio era giudicata ormai irreparabile. Anche il brillante e fattivo governo dell’imperatore Eraclio non aveva dato risultati apprezzabili, e la situazione si aggravò ulteriormente sotto il suo successore Costante II nel VII secolo. Eraclio aveva dovuto tenacemente e vittoriosamente combattere contro(…)

Leggi di più

STORIA REGGINA: FEDERICO II E REGGIO

STORIA REGGINA: FEDERICO II E REGGIO

 Raggiunta la maggiore età, Federico II riuscì non solo a mantenere ed ampliare il Regno di Sicilia, ma anche a realizzare il peggiore incubo dei papi di Roma: l’impero franco a nord ed a sud dello Stato pontificio. Con Federico II, nonostante l’importanza del mantenimento di alcune tradizioni normanne, come il bilinguismo greco-arabo della corte(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: LA CANZONE D’ASPROMONTE

STORIA DI REGGIO: LA CANZONE D’ASPROMONTE

 Nel 1189 quando Tancredi era re normanno di Sicilia, arrivarono nello Stretto le navi della III crociata, guidata dal re d’InghilterraRiccardo Cuor di Leone e dal re di Francia Filippo II. Il passaggio di una crociata era considerata una vera e propria disgrazia dalle popolazioni che ne venivano coinvolte. Violenze e brutalità da parte dei(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: I PROFUGHI SICILIANI

STORIA DI REGGIO: I PROFUGHI SICILIANI

 La pulizia etnica portata  avanti dai Saraceni in Sicilia – al fine di trovare le terre centinaia di migliaia di coloni berberi che erano fatti arrivare nell’isola – ne cambiò per molti secoli la componente etnica, soprattutto nella parte occidentale. Per tutto il medioevo, dopo la conquista araba, i documenti di archivio testimoniano una presenza(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: LA LOTTA PER LA CALABRIA

STORIA DI REGGIO: LA LOTTA PER LA CALABRIA

 Fino quasi alla fine del IX secolo abbiamo visto l’amministrazione ed il governo imperiale giocare sempre di rimessa, quasi incapace di reagire in modo deciso agli attacchi portati dai suoi numerosi nemici, Longobardi e Franchi dal nord, e Arabi dalla Sicilia. Di fronte alla continua pressione portata dagli invasori, la risposta imperiale romea ci è(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: GLI ANGIOINI

STORIA DI REGGIO: GLI ANGIOINI

 Dopo la conquista normanna, abbiamo visto rapidamente deteriorarsi la situazione economica e sociale delle libere città romee, rese schiave dall’instaurarsi del feudalismo, grazie al quale i cittadini, da un giorno all’altro, si trasformarono in servi della gleba, semplici coloni (in greco “paroikoi”, poi in grecanico “paddechi”) nelle stesse terre che erano state loro proprietà. Il(…)

Leggi di più

LA STORIA DI REGGIO: L’IMPRESA DI GIORGIO MANIACE

LA STORIA DI REGGIO: L’IMPRESA DI GIORGIO MANIACE

 La disfatta subita nel 982 da Ottone II ad opera di Abu al Kasim, e soprattutto le rivolte contro il successore dell’emiro di Sicilia, avevano portato ad una temporanea cessazione delle azioni di razzia sulle coste italiane. Già nel 985, però, l’offensiva islamica era ripresa, con la conquista di Gerace e quella di Cosenza, le cui(…)

Leggi di più

« Older Entries