Bellezze di Calabria

LA CAVERNA DI VALANIDI (O DELLA LAMIA) NEL RICORDO DI CARBONE GRIO

LA CAVERNA DI VALANIDI (O DELLA LAMIA) NEL RICORDO DI CARBONE GRIO

 “La più bella di queste escavazioni del subappennino calabrese è certo quella di Valanidi […]. I contadini e pastori dei dintorni la chiamano Lamia, che in dialetto del paese suona ‘volta o sotterraneo’. Da lungo tempo venivan date incerte notizie sulla tipografia e la natura di quella escavazione; tanto che alcuni vecchi cronisti, e molti(…)

Leggi di più

LE GROTTE REGGINE: GROTTA LAMIA A MONTEBELLO JONICO

LE GROTTE REGGINE: GROTTA LAMIA A MONTEBELLO JONICO

 La Grotta della Lamia rappresenta a tutt’oggi la più grande ed estesa emergenza ipogea naturale nota nella provincia di Reggio Calabria. Un’importanza del resto rimarcata dalle stesse tradizioni popolari che la vorrebbero collegata, per ignote vie sotterranee, al territorio di Melito Porto Salvo, ubicato oltre 5 chilometri più a sud. Molto simile,quanto a conformazione generale,(…)

Leggi di più

LE GROTTE DEL REGGINO: GROTTA DI SANT’ARSENIO

LE GROTTE DEL REGGINO: GROTTA DI SANT’ARSENIO

 Nell’entroterra di Reggio Calabria, nella frazione Armo si trova la Grotta di Sant’Arsenio, una cavità di modestissimo sviluppo, aperta dentro un’arenaria pliocenica molto tenera e costituita da un unico ambiente diffusamente illuminato dalla luce esterna. Il toponimo con cui il sito è noto viene riferito alla presenza, nella zona, di insediamenti di monaci eremiti ma nulla,(…)

Leggi di più

LE GROTTE DEL REGGINO: LA GROTTA DA’ PIRTUSA

LE GROTTE DEL REGGINO: LA GROTTA DA’ PIRTUSA

 Nell’entroterra di Reggio Calabria, nella frazione Armo si trova la Grotta da’ Pirtusa. Una cavità di modeste dimensioni che si apre alla base di una bassa parete costituita da un’arenaria pliocenica molto friabile. Un imbocco a forma di semicerchio irregolare permette di accedere all’inizio di una vasta condotta in salita, dal suolo ora invaso da(…)

Leggi di più

LE GROTTE DEL REGGINO: GROTTA DEL MARMO

LE GROTTE DEL REGGINO: GROTTA DEL MARMO

 La Grotta del Marmoè situata tra le ripide pareti calcaree della cosiddetta “Timpa ‘i Pettu”, alle porte del centro abitato di Canolo provenendo da Agnana Calabra. L’ingresso, di dimensioni assai modeste (1×0,50), si sviluppa sul fronte estrattivo di una cava di calcare ormai in abbandono. La grotta deve il suo nome proprio alla compattezza del(…)

Leggi di più

LE GROTTE DEL REGGINO: GROTTA DELL’EREMITA

LE GROTTE DEL REGGINO: GROTTA DELL’EREMITA

 La Grotta dell’Eremita è situata alla base delle ripide pareti calcaree della cosiddetta “Timpa ‘i Pettu”, alle porte del centro abitato di Canolo provenendo da Agnana Calabra. Questa cavità è stata segnalata nel 2000 al Catasto delle Grotte della Calabria dal G.S. “Le Grave” di Verzino. L’imbocco, raggiungibile con una breve rampicata lungo una china(…)

Leggi di più

LE GROTTE DEL REGGINO: GROTTA DI ZAGARIA

LE GROTTE DEL REGGINO: GROTTA DI ZAGARIA

 La grotta di Zagaria, ubicata a 575 metri di altitudine s.l.m. sulla sinistra idrografica del torrente Pachina, è stata segnalata nel 2000 al Catasto delle Grotte della Calabria dal G.S. “Le Grave” di Verzino (essa è nota localmente anche con i nomi di Grotta ‘i lunchi o Grotta ‘i Ciurla). L’entrata, seminascosta da un rialzo(…)

Leggi di più

LE GROTTE DEL REGGINO: GROTTA DI SANTA MARIA DELLA STELLA

LE GROTTE DEL REGGINO: GROTTA DI SANTA MARIA DELLA STELLA

 La cavità è situata nel territorio di Pazzano e si apre in superficie con due ingressi poste a quote differenti: quello superiore costituisce di fatto l’accesso principale e conduce in uno spazio sotterraneo adibito a luogo sacro. Nel sito, infatti, già sede di fenomeni di eremitaggio alla fine del I millennio, si è radicato in(…)

Leggi di più

IL CORALLO NERO DI SCILLA

IL CORALLO NERO DI SCILLA

 Sono in pochi a saperlo che il mare antistante il borgo di Scilla detiene uno splendido primato mondiale. Sui suoi fondali rocciosi, infatti, ad una profondità tra i 50 e i 110 metri, si staglia la più grande foresta di corallo nero esistente al mondo. Si tratta di una foresta di trentamila colonie scoperta nel(…)

Leggi di più

BELLEZZE DI CALABRIA: IL PONTE ROMANO (DETTO ANCHE DI ANNIBALE O SANT’ANGELO)

BELLEZZE DI CALABRIA: IL PONTE ROMANO (DETTO ANCHE DI ANNIBALE O SANT’ANGELO)

 Uno dei ponti più antichi d’Italia (monumento storico nazionale insieme al ponte Fabbrico dell’ isola tiberina del 69 a. C.), si trova in Calabria lungo il tragitto verso il mare del fiume Savuto. Alle pendici della Sila, nel territorio di Scigliano troviamo, infatti, il Ponte Romano detto anche di “Sant’ Angelo” o di “Annibale” costruito(…)

Leggi di più

BELLEZZE REGGINE: IL TEATRO “FRANCESCO CILEA”

BELLEZZE REGGINE: IL TEATRO “FRANCESCO CILEA”

 L’immobile che ospita il teatro comunale di Reggio Calabria, intitolato alla memoria del musicista reggino, nativo di Palmi, Francesco Cilea  è ubicato di fronte Palazzo San Giorgio sede del Comune, tra il Corso Garibaldi ad Ovest, la via Cattolica dei Greci a Sud, la via del Torrione ad Est e la via Osanna a Nord.(…)

Leggi di più

BELLEZZE DI CALABRIA: IL MUSEO SANTA BARBARA (MU.SA.BA)

BELLEZZE DI CALABRIA: IL MUSEO SANTA BARBARA (MU.SA.BA)

 Percorrendo la superstrada Jonio-Tirreno che collega i due mari in provincia di Reggio Calabria non si può fare a meno di notare le mura dell’antico complesso monastico che ospita il MuSaBa (Museo Santa Barbara), a sud est dell’abitato di Mammola nella vallata del Torbido. Intorno ai resti dell’antico monastero (la prima chiesa fu costruita tra(…)

Leggi di più

LA DIGA DEL MENTA E L’ACQUA CHE NON ARRIVA

LA DIGA DEL MENTA E L’ACQUA CHE NON ARRIVA

 La diga del Menta è uno sbarramento realizzato sul corso dell’omonimo torrente, principale affluente della fiumara Amendolea. La diga è situata  nel Parco Nazionale dell’Aspromonte nel comune di Roccaforte del Greco nella città Metropolitana di Reggio Calabria, a quota 1431 metri sul livello del mare. Ha un bacino di 14 km e una capacità di raccolta di quasi(…)

Leggi di più

LE FIUMARE REGGINE: IL TORRENTE VALANIDI

LE FIUMARE REGGINE: IL TORRENTE VALANIDI

 La città di Reggio Calabria è attraversati da diverse fiumare una di queste, nella zona sud, è il torrente Valanidi Nasce nei pressi della contrada Trunca e nel suo corso bagna il territorio di tre differenti comuni oltre a quello di Reggio Calabria (nelle frazioni di Trunca, Rosario Valanidi, Oliveto, San Giuseppe, Pernasiti, Luppinari, Croce Valanidi e San(…)

Leggi di più

PALMI: LA CASA DELLA CULTURA

PALMI: LA CASA DELLA CULTURA

 Palmi va legittimamente orgogliosa della Casa della Cultura, vero simbolo di questa città che, più d’ogni altra in Calabria, vanta nascite illustri. Costruita negli anni Settanta, ed intitolata allo scrittore Leonida Rèpaci, questa moderna struttura ospita il Museo Etnografico “Raffaele Corso” fondato da un gruppo di studiosi (Antonino Basile, Giuseppe Pignataro, Nicola De Rosa, Luigi(…)

Leggi di più

PALMI: IL TRACCIOLINO

PALMI: IL TRACCIOLINO

 Il “Tracciolino” è una pista in terra battuta che corre lungo il fianco settentrionale del Monte Sant’Elia tagliandolo circa a metà della sua altezza. Percorrendolo per intero, dall’imbocco di via San Giorgio si può proseguire fino ai Piani della Corona con sbocco sullo statale 18 oppure, di balza in balza, si può raggiungere Bagnara. L’intero(…)

Leggi di più

IL MONTE SANT’ELIA

IL MONTE SANT’ELIA

 Il monte Sant’Elia , ultimo contrafforte aspromontano che si protende nel mar Tirreno, è alto poco più di 500 metri sul livello del mare e dista da Palmi circa 9 chilometri. Lo si raggiunge facilmente percorrendo in auto la statale 18, o a piedi con una breve escursione, dapprima lungo il “Tracciolino”, una pista  in(…)

Leggi di più

PALMI E IL SUO MARE

PALMI E IL SUO MARE

 Dalla marina di Pietrenere, alla rada di Cala Janculla, il mare domina il paesaggio come un primo attore può dominare la scena. Dà spettacolo con i suoi colori che variano col variare della profondità e, nel corso della giornata, col variare dell’incidenza dei raggi solari. E così, nel gioco d’ombre e di luci in cui(…)

Leggi di più

A SAN GIORGIO MORGETO IL VICOLO PIU’ STRETTO D’ITALIA

A SAN GIORGIO MORGETO IL VICOLO PIU’ STRETTO D’ITALIA

 San Giorgio Morgeto, antico e affascinante borgo in provincia di Reggio Calabria, è caratterizzato dalla ristrettezza dei suoi vicoli, uno di questi, il Passetto del Re ha conquistato il record di strada più stretta d’Italia. Circa 30 scalini, con una larghezza di 40/42 centimetri,  collega Largo Sipaleja al piazzale antistante il Castello Normanno-Svevo. La denominazione(…)

Leggi di più

BELLEZZE DI CALABRIA: IL TORRENTE ALLARO

BELLEZZE DI CALABRIA: IL TORRENTE ALLARO

 Un’importante corso d’acqua calabrese è la fiumara dell’Allàro (Alaru in dialetto locale) che dà il nome a tutta la vallata nella quale scorre. Nasce nel comune di Fabrizia, lambisce Nordodipace, Mongiana e diversi altri paesini, sconfinando tra le province di Reggio Calabria e Vibo Valentia, per sfociare dopo oltre 25 Km sul mare Jonio nei(…)

Leggi di più

IL FARO DI CAPO D’ARMI

IL FARO DI CAPO D’ARMI

 Il faro di Capo d’Armi è posizionato sula scogliera dell’omonimo promontorio (117 metri s.l.m. ) all’estremità meridionale della Calabria dove l’Appennino Meridionale termina con una rupe rocciosa fino in mare. Ricadente nel comune di Motta San Giovanni, in provincia di Reggio Calabria, ad una latitudine 37°57′15.7″N  e longitudine 15°40′44.8″E, costituisce un importante riferimento per le(…)

Leggi di più

“U MULINU I CICCIU U MULINARU”

“U MULINU I CICCIU U MULINARU”

 A 6 Km da Tropea, piccola cittadina turistica, in Calabria e nella provincia di Vibo Valentia, sulla costa degli Dei, famosa in tutto il mondo, si trova il Comune di Drapia piccolo centro collinare che con le sue tre frazioni, Brattirò, Caria e Gasponi, forma un paese di circa 2500 abitanti . Sul ponte prima(…)

Leggi di più

BELLEZZE DI CALABRIA: LA ROCCA DI SAN CRISTOFORO A PENTEDATTILO

BELLEZZE DI CALABRIA: LA ROCCA DI SAN CRISTOFORO A PENTEDATTILO

 Percorrendo i sentieri che si diramano tra le abitazioni diroccate nella parte bassa del borgo antico, al di sotto della chiesa, si arriverà alla rocca di San Cristoforo, dove si potrà ammirare un affresco del ‘700 raffigurante il Santo. Fino ai primi anni ’70 del secolo scorso, quando ancora Pentedattilo era stabilmente abitata, vi si(…)

Leggi di più

BELLEZZE DI CALABRIA: IL CASTELLO DI PENTEDATTILO

BELLEZZE DI CALABRIA: IL CASTELLO DI PENTEDATTILO

 Del castello “dalle trecento porte” di Pentedattilo purtroppo non restano che scarse rovine. Di fondazione medievale, fu restaurato dai feudatari Alberti. In posizione strategica con vista mare, il castello si estendeva poi nella parte posteriore della rupe, guardando verso Montebello e le propaggini dell’Aspromonte, con le mura a precipizio e a dominio della vallata sottostante,(…)

Leggi di più

BELLEZZE DI CALABRIA: CHIESA DELLA CANDELORA  A PENTEDATTILO

BELLEZZE DI CALABRIA: CHIESA DELLA CANDELORA  A PENTEDATTILO

 Non si conosce esattamente la data di fondazione, ma da una donazione del Barone Francoperta nel 1511, si deduce che fu realizzata per conto di questa famiglia agli inizi di quel secolo. L’edificio è a pianta rettangolare. All’interno vi è un pregevole gruppo marmoreo del 1564 raffigurante la Madonna col Bambino, forse opera dei carraresi(…)

Leggi di più

BELLEZZE DI CALABRIA: CHIESA DEI SS. PIETRO E PAOLO A PENTEDATTILO

BELLEZZE DI CALABRIA: CHIESA DEI SS. PIETRO E PAOLO A PENTEDATTILO

 Nel panorama di Pentedattilo, particolarmente affascinante se visto dalla strada che porta  a Montebello, spunta in particolare evidenza la Chiesa dei SS. Pietro e Paolo con il relativo campanile. Essa fu sede del “Ditterio” (dal greco deuteros = secondo), che rappresenta in pratica la figura del parroco, secondo al Protopapa (arciprete) nella gerarchia ecclesiastica. L’edificio(…)

Leggi di più

BELLEZZE DI CALABRIA, LE PORTE MEDIEVALI A STILO

BELLEZZE DI CALABRIA, LE PORTE MEDIEVALI A STILO

 Nel primo Medioevo, Stilo, era cinta da mura e torre, e ben cinque porte davano accesso all’urbe. Di tre di esse non rimane traccia alcuna, e precisamente, Porta Terra, Porta Scanza li Gutti e PortaCacari. Fino a meno di un secolo fa esisteva invece la Porta Reale; era formata ad arco alla cui sommità centrale,(…)

Leggi di più

BELLEZZE DI CALABRIA, LE LAURE A STILO

BELLEZZE DI CALABRIA, LE LAURE A STILO

 La cultura greca trapiantata in Calabria fu opera soprattutto dei monaci Basiliani che ben presto, in zone particolari della regione, si costituirono in vere e proprie comunità. Tali stanziamenti favorirono lo sviluppo di nuove forme di vita che a loro volta ebbero sbocco in varie espressioni di arte nuova. Gli appartenenti a tale Ordine preferirono(…)

Leggi di più

BELLEZZE DI CALABRIA: LA CHIESA DI SAN DOMENICO A STILO

BELLEZZE DI CALABRIA: LA CHIESA DI SAN DOMENICO A STILO

 Fatta costruire molto probabilmente intorno al Seicento dai padri Domenicani, chiusa in seguito ai crolli avvenuti agli inizi del secolo scorso, dopo circa settant’anni è stata riconsacrata ed aperta al culto. Era annessa al Convento di Santa Maria del Gesù, soppresso in seguito ai danni riportati nel terremoto del 1783, di cui rimane qualche struttura(…)

Leggi di più

BELLEZZE DI CALABRIA: LA CHIESA DI SAN GIOVANNI A STILO

BELLEZZE DI CALABRIA: LA CHIESA DI SAN GIOVANNI A STILO

 Nell’anno 1625, lo stile tardo-rinascimentale e barocco in voga in tutto il meridione, arricchisce d’arte ancora un angolo di questo centro. Il monastero e  chiesa di San Giovanni sono fatti erigere in quell’anno dai frati di San Francesco da Paola, ai quali si susseguirono, con molta rapidità, tanti ordini monastici, apportando, ciascuno di essi, modifiche(…)

Leggi di più

« Older Entries