STORIA DI REGGIO: LA LOTTA PER LA CALABRIA

STORIA DI REGGIO: LA LOTTA PER LA CALABRIA

  Fino quasi alla fine del IX secolo abbiamo visto l’amministrazione ed il governo imperiale giocare sempre di rimessa, quasi incapace di reagire in modo deciso agli attacchi portati dai suoi numerosi nemici, Longobardi e Franchi dal nord, e Arabi dalla Sicilia. Di fronte alla continua pressione portata dagli invasori, la risposta imperiale romea ci(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: GLI ANGIOINI

STORIA DI REGGIO: GLI ANGIOINI

 Dopo la conquista normanna, abbiamo visto rapidamente deteriorarsi la situazione economica e sociale delle libere città romee, rese schiave dall’instaurarsi del feudalismo, grazie al quale i cittadini, da un giorno all’altro, si trasformarono in servi della gleba, semplici coloni (in greco “paroikoi”, poi in grecanico “paddechi”) nelle stesse terre che erano state loro proprietà. Il(…)

Leggi di più

LA STORIA DI REGGIO: L’IMPRESA DI GIORGIO MANIACE

LA STORIA DI REGGIO: L’IMPRESA DI GIORGIO MANIACE

 La disfatta subita nel 982 da Ottone II ad opera di Abu al Kasim, e soprattutto le rivolte contro il successore dell’emiro di Sicilia, avevano portato ad una temporanea cessazione delle azioni di razzia sulle coste italiane. Già nel 985, però, l’offensiva islamica era ripresa, con la conquista di Gerace e quella di Cosenza, le cui(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: L’ARRIVO DEI NORMANNI

STORIA DI REGGIO: L’ARRIVO DEI NORMANNI

 La spedizione di Giorgio Maniace fu l’ultima grande impresa romea in Calabria. L’inizio dell’XI secolo, però, aveva visto la compagine imperiale ottimamente organizzata e capace di dare risposte al territorio. Dopo la riconquista della Calabria settentrionale, si era assistita ad una riorganizzazione dell’intera regione: le fortezze furono potenziate ed aggiornate dal punto di vista militare.(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: LEONE III E L’ICONOCLASTIA

STORIA DI REGGIO: LEONE III E L’ICONOCLASTIA

 È molto nota la storia dei monaci romei che riuscirono a carpire ai Cinesi  il segreto della produzione della seta, portando a Costantinopoli dei bachi nascosti all’interno di un bastone cavo. Ma il vero problema, si scoprì, era rappresentato dal nutrimento dei bachi, che mangiavano soltanto foglie di un determinato tipo di gelso, pianta che(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: I  LONGOBARDI IN CALABRIA

STORIA DI REGGIO: I  LONGOBARDI IN CALABRIA

 La guerra tra Romei e Goti era durata molti anni, e certamente le regioni settentrionali e centrali, in cui gli eserciti si erano confrontati lungamente, dovevano avere risentito. Alla fine dei combattimenti occorreva ridare un assetto amministrativo efficace e provvedere alla tutela del confine delle Alpi, pressate sempre dai barbari di stirpe germanica. La penisola(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: CRONACA DELL’INVASIONE ARABA

STORIA DI REGGIO: CRONACA DELL’INVASIONE ARABA

 “Nell’anno 6335 i Saraceni vennero in Sicilia, il 15 del mese di luglio, indizione V”. Così  inizia una cronaca medievale, a nostro avviso scritta a Reggio, che riporta le principali date ed avvenimenti della grande guerra contro gli Arabi in Sicilia e Calabria. La data 6335, chiamata, “epoca mondana costantinopolitana”, prende avvio da Adamo ed(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: REGGIO E I GOTI

STORIA DI REGGIO: REGGIO E I GOTI

 Dopo la scorreria dei Visigoti del 410 Reggio riprese la sue esistenza tranquilla ed operosa. Ma a Ravenna i destini dell’Impero Romano d’Occidente stavano per compiersi. Le frontiere erano ormai state superate dalle orde di barbari, che stavano realizzando nell’ambito dell’Impero dei veri e propri regni indipendenti. Era il caso dei Burgundi e dei Franchi(…)

Leggi di più

SCOPERTI A REGGIO CALABRIA 2 ORDIGNI RUDIMENTALI CONTRO IL “G7”

SCOPERTI A REGGIO CALABRIA 2 ORDIGNI RUDIMENTALI CONTRO IL “G7”

 Personale delle volanti della Questura di Reggio Calabria, durante il consueto servizio di controllo del territorio, ha trovato, nei pressi del Lido della Polizia di Stato, ancora chiuso al pubblico, due ordigni rudimentali. Uno era avvolto da carta da imballaggio con impressa la scritta in colore rosso “G7 morite” ed il simbolo “Fai“; il secondo(…)

Leggi di più

VOLO D’URGENZA DA REGGIO A FIRENZE PER UNA BAMBINA IN PERCOLO DI VITA

VOLO D’URGENZA DA REGGIO A FIRENZE PER UNA BAMBINA IN PERCOLO DI VITA

 Si è concluso alle 15:30 un trasporto sanitario d’urgenza in favore di una bimba di 5 anni in imminente pericolo di vita. Un Falcon 50 del 31 Stormo di Ciampino ha trasportato nel primo pomeriggio di oggi la piccola paziente insieme ad un’equipe medica e ai familiari da Reggio Calabria a Firenze, dove la bambina(…)

Leggi di più

NEL PARCO NAZIONALE D’ASPROMONTE ABBANDONATI SEI CUCCIOLI DI CANE CHIUSI IN UN SACCO

NEL PARCO NAZIONALE D’ASPROMONTE ABBANDONATI SEI CUCCIOLI DI CANE CHIUSI IN UN SACCO

 Sei cuccioli di cane che erano stati abbandonati da persone non identificate sono stati trovati dai carabinieri forestali di Oppido Mamertina. I cuccioli erano stati lasciati in un sacco di iuta nascosto in un roveto nel territorio del Parco nazionale dell’Aspromonte.  Il ritrovamento è avvenuto nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla(…)

Leggi di più

AGGUATO A CATONA, UCCISO UN TABACCAIO

AGGUATO A CATONA, UCCISO UN TABACCAIO

 Un commerciante, Bruno Ielo, di 66 anni, titolare di una rivendita di tabacchi, è stato ucciso stasera in un agguato a Catona, frazione di Reggio Calabria. Secondo quanto ricostruito dalla polizia di Stato, Ielo, mentre rientrava a casa alla guida del proprio scooter, sarebbe stato affiancato da un automezzo con a bordo almeno due persone(…)

Leggi di più

G7 DI TAORMINA, VIETATI I VOLI ANCHE DALL’AEROPORTO DI REGGIO CALABRIA

G7 DI TAORMINA, VIETATI I VOLI ANCHE DALL’AEROPORTO DI REGGIO CALABRIA

 ENAC: CHIUSURA DELLO SPAZIO AEREO SU TAORMINA E SULLE AREE CIRCOSTANTI DAL 25 AL 28 MAGGIO IN OCCASIONE DEL G7 CHE SI TERRÀ IL 26 E IL 27 MAGGIO L’ENAC, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, informa che in occasione del vertice dei Paesi del G7 che si svolgerà a Taormina dal 26 al 27 maggio(…)

Leggi di più

GRAVE DON GIORGIO, PARROCO DEL DIVIN SOCCORSO, AGGREDITO NELLA NOTTE.

GRAVE DON GIORGIO, PARROCO DEL DIVIN SOCCORSO, AGGREDITO NELLA NOTTE.

  Don Giorgio Costantino, sacerdote della chiesa del Divin Soccorso di Reggio Calabria, è stato aggredito e malmenato da alcune giovani non identificati, nella notte a Reggio Calabria. Don Giorgio, parroco della Madonna del Divino Soccorso, sarebbe stato malmenato dal gruppo di giovani che aveva richiamato dopo che questi si erano introdotti in un locale(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: IL PORTO DI CALIGOLA

STORIA DI REGGIO: IL PORTO DI CALIGOLA

 L’interesse dei Romani nei confronti del porto di Reggio ha un’ulteriore e definitiva conferma nei poderosi lavori di ampliamento dell’approdo reggino voluti dall’imperatore Caligola (37-41 a.C.). La crescita convulsa della città di Roma, capitale cosmopolita dell’Impero, aveva portato con sé molti problemi, il primo dei quali era certamente quello rappresentato dalla necessità di sfamare il(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: I TERREMOTI

STORIA DI REGGIO: I TERREMOTI

 Terra “ballerina” con questo aggettivo i nostri padri hanno voluto sottolineare la frequenza di terremoti cui è soggetta la nostra Reggio. La parola terremoto immediatamente evoca l’ultimo distruttivo, quello del 1908, oltre che quello, altrettanto devastante del 1783, ma, come è ovvio, i sismi hanno condizionato sempre la vita della città. La nostra documentazione al(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO. LA CHORA REGGINA IN EPOCA ROMANA: I CHORIA E LE VILLAE

STORIA DI REGGIO. LA CHORA REGGINA IN EPOCA ROMANA: I CHORIA E LE VILLAE

 Fin dall’epoca della fondazione della polis e poi in seguito all’espansione sulle coste ionica e tirrenica, oltre che nell’entroterra aspromontano, lo sviluppo del territorio reggino è stato sempre soggetto a regole che ne permettessero lo sfruttamento e il controllo amministrativo, economico e militare. Nell’epoca greca il sistema di controllo era improntato, almeno sulla costa ionica,(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO. GLI EBREI A REGGIO E NEL REGGINO: RHEGION E L’ORIENTE

STORIA DI REGGIO. GLI EBREI A REGGIO E NEL REGGINO: RHEGION E L’ORIENTE

 Per disegnare il più compiutamente possibile il quadro della situazione reggina durante i secoli dell’Impero Romano dobbiamo ora fare una digressione sui rapporti che da sempre legarono Rhegion e l’Oriente. Un piccolo reperto archeologico ci illumina sulla presenza a Reggio, già nei primi tempi dell’Impero, di una comunità giudaica. Il frammento rinvenuto cita una sinagoga(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: IL VINO REGGINO E LA COLTURA DELLA VITE

STORIA DI REGGIO: IL VINO REGGINO E LA COLTURA DELLA VITE

 Già il dotto Ateneo di Naukratis, alla fine del II secolo d.C., aveva scritto nella sua opera ”I sofisti a banchetto” che “il vino reggino è più liquoroso del Sorrentino, rimanendo utilizzabile anche dopo 15 anni. Si mantiene anche il Priverno, che è più leggero del Reggino e dà meno alla testa”. Si tratta di un’attestazione(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: L’ARRIVO DEI BARBARI ED IL RAPPORTO CON L’ORIENTE

STORIA DI REGGIO: L’ARRIVO DEI BARBARI ED IL RAPPORTO CON L’ORIENTE

 La pace goduta da Reggio dalla fine del Bellum Siculum contro Sesto Pompeo nel 36 a.C., che tanta prosperità aveva apportato alla Calabria meridionale, ebbe il suo termine con il 410, anno in cui la città fu saccheggiata dai Visigoti di Alarico, che tentarono poi inutilmente, di passare in Sicilia. Alarico, secondo le fonti, spaventato dalla(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: REGGIO E I ROMANI

STORIA DI REGGIO: REGGIO E I ROMANI

 Reggio entrò definitivamente nell’orbita di Roma alla fine della Guerra Pirrica, nel 270 a.C. La guerra tra i Romani ed il re dell’Epiro, che aveva insanguinato l’intera Magna Grecia, ebbe come atto finale l’assedio di Rhegion da parte delle legioni. Trincerati all’interno della cinta muraria erano i Campani della cosiddetta Legione Ottava, la guarnigione romana(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: LA STATUA MIRACOLOSA DELLO STRETTO

STORIA DI REGGIO: LA STATUA MIRACOLOSA DELLO STRETTO

 Trattiamo adesso di un antico monumento reggino, nei tempi antichi tanto famoso da essere utilizzato per indicare lo stesso Stretto, all’epoca chiamato di Scilla e non di Messina. Parallelamente alla sistemazione della via Popilia dovette essere pensato di monumentalizzare il punto di traghettamento verso la Sicilia, che avveniva all’epoca non da Villa San Giovanni verso Messina(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: REGGIO CRISTIANA

STORIA DI REGGIO: REGGIO CRISTIANA

 La storia della diffusione del cristianesimo a Reggio e nel Reggino è uno dei capitoli meno noti della storia della città, non già grazie alla carenza di fonti originali, che pure esiste, ma soprattutto per le speculazioni e le manipolazioni in chiave di politica religiosa cui esse sono state sottoposte, soprattutto dopo la conquista della(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: LA VIA POPILIA DA CAPUA A REGGIO

STORIA DI REGGIO: LA VIA POPILIA DA CAPUA A REGGIO

 La Via Popilia o Via Annia, nota anche come  Via Capua – Rhegium  (Via ab Regio ad Capuam), è un’importante strada romana costruita nel 132 a.C. In quell’anno infatti la magistratura romana decretò la costruzione di una strada che congiungesse stabilmente Roma con la “Civitas foederata Regium”, estrema punta della penisola italica individuando in Publio Popilio Lenate, come si può(…)

Leggi di più

CONTINUANO I DISAGI DEI PENDOLARI CALABRESI PER LO SCIOPERO DEGLI AUTISTI LIROSI

CONTINUANO I DISAGI DEI PENDOLARI CALABRESI PER LO SCIOPERO DEGLI AUTISTI LIROSI

 Continua lo sciopero degli autisti della Lirosi Autoservizi srl che si protrae da oltre una settimana. Una sacrosanta protesa di chi, svolgendo il proprio lavoro quotidianamente, si ritrova a fine mese senza remunerazione per l’attività svolta e, da indiscrezioni, sembra anche con delle “pendenze” nel versamento dei contributi. Legittime rivendicazioni quelle degli autisti per avere(…)

Leggi di più

CONCLUSA LA PRIMA FASE DELLA COMMISSIONE TOPONOMASTICA DEL COMUNE DI REGGIO CALABRIA. LE NUOVE INTITOLAZIONI.

CONCLUSA LA PRIMA FASE DELLA COMMISSIONE TOPONOMASTICA DEL COMUNE DI REGGIO CALABRIA. LE NUOVE INTITOLAZIONI.

 Con l’intitolazione di una via a Nicola Calipari e ad altri illustri nomi della vita culturale e politica reggina si conclude la prima fase di lavori avviata alla Commissione Toponomastica della città di Reggio Calabria. A conclusione della fase di attività iniziata nel settembre dello scorso anno, la Commissione Toponomastica ha provveduto alla ricognizione e(…)

Leggi di più

Ferrovia Ionica: Protocollo tra Governo, Regione e Rfi. Subito il via ai lavori

Ferrovia Ionica: Protocollo tra Governo, Regione e Rfi. Subito il via ai lavori

 E’ stato sottoscritto a Catanzaro dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, dal presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio e da Maurizio Gentile, amministratore delegato e direttore generale di Rete Ferroviaria Italiana, un protocollo d’intesa per potenziare e velocizzare i collegamenti ferroviari sulla linea Ionica calabrese che prevede investimenti per circa 500 milioni(…)

Leggi di più

Il 17 maggio apertura del Parco Avventura di Forge nel cuore dell’Aspromonte

Il 17 maggio apertura del Parco Avventura di Forge nel cuore dell’Aspromonte

 A Forge è pronto il Parco Avventura, nuovo luogo di coesione sociale cittadina e di rilancio dell’economia locale La città di Reggio Calabria è pronta a festeggiare la conclusione dei lavori del Parco  Avventura di Forge, nota località che richiama il ricordo di campi scout all’interno degli itinerari aspromontani alle porte di Gambarie. I Parchi(…)

Leggi di più

L’ISPEZIONE IN FATTORIA

L’ISPEZIONE IN FATTORIA

 Un ispettore forestale si reca in una fattoria e comunica al proprietario che deve ispezionare il suo possedimento per controllare i campi adibiti a coltura e al pascolo. Il fattore non ha nulle in contrario e acconsente all’ispezione rispondendo: “Va benissimo, faccia tutti i controlli che vuole ma stia lontano da quell’appezzamento laggiù” – indicando(…)

Leggi di più

500 MILIONI DI EURO PER ADEGUARE LA FERROVIA IONICA CALABRESE

500 MILIONI DI EURO PER ADEGUARE LA FERROVIA IONICA CALABRESE

 “La nuova ferrovia ionica”: è questo il tema dell’incontro che si svolgerà il 17 maggio 2017 nella sala verde della Cittadella regionale di Germaneto a Catanzaro e nel corso del quale il Presidente della Giunta Mario Oliverio e l’Amministratore delegato di RFI Maurizio Gentile, alla presenza del Ministro delle infrastrutture Graziano Delrio, sottoscriveranno l’accordo con(…)

Leggi di più

« Older Entries Newer Entries »