romani

STORIA DI REGGIO: IL PORTO DI CALIGOLA

STORIA DI REGGIO: IL PORTO DI CALIGOLA

 L’interesse dei Romani nei confronti del porto di Reggio ha un’ulteriore e definitiva conferma nei poderosi lavori di ampliamento dell’approdo reggino voluti dall’imperatore Caligola (37-41 a.C.). La crescita convulsa della città di Roma, capitale cosmopolita dell’Impero, aveva portato con sé molti problemi, il primo dei quali era certamente quello rappresentato dalla necessità di sfamare il(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO. LA CHORA REGGINA IN EPOCA ROMANA: I CHORIA E LE VILLAE

STORIA DI REGGIO. LA CHORA REGGINA IN EPOCA ROMANA: I CHORIA E LE VILLAE

 Fin dall’epoca della fondazione della polis e poi in seguito all’espansione sulle coste ionica e tirrenica, oltre che nell’entroterra aspromontano, lo sviluppo del territorio reggino è stato sempre soggetto a regole che ne permettessero lo sfruttamento e il controllo amministrativo, economico e militare. Nell’epoca greca il sistema di controllo era improntato, almeno sulla costa ionica,(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO. GLI EBREI A REGGIO E NEL REGGINO: RHEGION E L’ORIENTE

STORIA DI REGGIO. GLI EBREI A REGGIO E NEL REGGINO: RHEGION E L’ORIENTE

 Per disegnare il più compiutamente possibile il quadro della situazione reggina durante i secoli dell’Impero Romano dobbiamo ora fare una digressione sui rapporti che da sempre legarono Rhegion e l’Oriente. Un piccolo reperto archeologico ci illumina sulla presenza a Reggio, già nei primi tempi dell’Impero, di una comunità giudaica. Il frammento rinvenuto cita una sinagoga(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: REGGIO E I ROMANI

STORIA DI REGGIO: REGGIO E I ROMANI

 Reggio entrò definitivamente nell’orbita di Roma alla fine della Guerra Pirrica, nel 270 a.C. La guerra tra i Romani ed il re dell’Epiro, che aveva insanguinato l’intera Magna Grecia, ebbe come atto finale l’assedio di Rhegion da parte delle legioni. Trincerati all’interno della cinta muraria erano i Campani della cosiddetta Legione Ottava, la guarnigione romana(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO. LA GUERRA PIRRICA: RHEGION NELL’ORBITA DI ROMA

STORIA DI REGGIO. LA GUERRA PIRRICA: RHEGION NELL’ORBITA DI ROMA

 Subito dopo la morte di morte di Agatocle nel 289 a.C., un gruppo di ex mercenari mamertini (“votati a Mamers/Marte”), che avevano ottenuto dal basileus la cittadinanza siracusana, furono scacciati dalla polis e si diressero verso Messana, che da un secolo aveva svolto un ruolo di punto di raccolta e di arruolamento di mercenari senza(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: LA PRIMA GUERRA PUNICA

STORIA DI REGGIO: LA PRIMA GUERRA PUNICA

 La fine della Legione Campana di Reggio e lo smembramento della Sila Silva non avevano però fatto finire i problemi relativi agli Oschi sullo Stretto. I Mamertini, infatti, mantenevano tutto il loro potenziale eversivo, anche dopo la sconfitta da loro patita presso il fiume Longano (presso Milazzo) per merito del basileus di Siracusa Ierone II.(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: LA GUERRA ANNIBALICA

STORIA DI REGGIO: LA GUERRA ANNIBALICA

 La pace sospirata portò nuovi benefici a Rhegion, permettendo la ripresa delle consuete operazioni commerciali. Ma Cartagine, per quanto vinta, non era però domata. Cresciuto nell’odio verso il nome stesso di Roma, Annibale, della potente famiglia dei Barca (baraq= “fulmine”?), dopo aver partecipato alla conquista della Spagna meridionale, che doveva ripagare Cartagine della perdita della(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: DALLA FINE DELLA GUERRA ANNIBALICA AL BELLUM SOCIALE

STORIA DI REGGIO: DALLA FINE DELLA GUERRA ANNIBALICA AL BELLUM SOCIALE

 Negli anni immediatamente successivi alla fine delle ostilità, le legioni romane non si ritirarono dalla Calabria, continuando la distruzione dei centri fortificati dei Bruttii. Roma non voleva più avere problemi con questa popolazione italica, che, dalla metà del IV sec. a.C., era stato il più grande nemico dell’ordine e della stabilità della regione. Il quadro(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: LA CONDIZIONE DI RHEGION SOTTO I ROMANI

STORIA DI REGGIO: LA CONDIZIONE DI RHEGION SOTTO I ROMANI

 La presa di Rhegion da parte dei Romani non cambiò più di tanto la vita nella polis, che fu lasciata completamente autonoma e mantenne i propri culti e le proprie tradizioni. L’egida di Roma e la perdita della libertà in fatto di politica estera avevano avuto, però come contropartita, la tranquillità nei confronti dei Tauriani,(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: SPARTACO

STORIA DI REGGIO: SPARTACO

 Qualche tempo dopo, un altro brutto momento, che peraltro interessò Reggio solo marginalmente, fu quello della rivolta servile guidata da Spartacus, un ex gladiatore che si era messo a capo delle migliaia di schiavi sfruttati senza pietà dai signori romani. In verità, turbolenze dovute a schiavi non erano una novità nell’area, dato che in Sicilia(…)

Leggi di più

STORIA DI REGGIO: IL BELLUM SICULUM

STORIA DI REGGIO: IL BELLUM SICULUM

 Nel silenzio delle fonti su Reggio, possiamo solo ricordare come, durante le campagne di Cesare in Gallia, uno dei suoi più importanti legati (“generali”) doveva avere origini reggine, dato il suo nome, Gaius Antisthius Reginus. Molte operazioni militari furono affidati da Giulio Cesare a questo suo generale, che operò spesso da solo. La famiglia degli(…)

Leggi di più

L’ATENE DELLA CALABRIA. LA TOMBA DI ALARICO.

L’ATENE DELLA CALABRIA. LA TOMBA DI ALARICO.

 Cosenza venne detta “l’Atene della Calabria”, per la sua tradizione culturale che affondava le radici nell’Accademia Cosentina nata all’inizio del secolo XVI per merito dell’umanista Aulo Giano Parrasio e frequentata anche dal celebre filosofo Bernardino Telesio. Fondata dai Bruzi in epoca remota, lo storico greco Strabone la descrisse col nome di Consentia (con significato di(…)

Leggi di più

BELLEZZE DI CALABRIA: CASTELLO “RUFFO” DI  SCILLA

BELLEZZE DI CALABRIA: CASTELLO “RUFFO” DI SCILLA

   Su un promontorio, all’imbocco dello Stretto di Messina, in una posizione dominante sul mare, si erge il Castello Ruffo di Calabria. L’antica fortificazione divide la Marina Grande, dal porto e dallo splendido e caratteristico borgo di Chianalea a Scilla. Il castello fu utilizzato già nel VII secolo a. C. dagli etruschi come postazione strategica,(…)

Leggi di più